Antropometria

Ti trovi qui: Home > Attività professionale > Antropometria

I parametri antropometrici misurati sono il peso, l'altezza e le circonferenze corporee.

La misura del peso corporeo si effettuata tramite una bilancia di precisione disposta su una superficie piana in condizioni standard, cioè a digiuno e dopo aver svuotato la vescica.

L'altezza viene misurata con l'altimetro e il soggetto deve essere scalzo, poggiare i piedi su una superficie piana (in modo da distribuire il peso equamente) e orientare la testa secondo il piano orizzontale di Francoforte (con il margine superiore dell'orbita e il margine inferiore del meato acustico siano sullo stesso piano orizzontale).

La misurazione del peso e dell'altezza consentono di valutare l'indice di massa corporea (IMC o BMI) facilmente calcolabile dividendo il peso in Kg per il quadrato dell'altezza in m.

BMI = Kg/m²

Il BMI ha una elevata correlazione con il contenuto di tessuto adiposo sia negli adulti che negli adolescenti.

Le circonferenze corporee esprimono le dimensioni trasversali dei vari segmenti corporei. La loro misurazione, in particolari distretti corporei, da sole o in combinazione con altre circonferenze o pliche ci forniscono informazioni utili riguardo: la dimensione e la distribuzione della massa muscolare e della massa grassa a livello regionale, la determinazione dei livelli e i cambiamenti nelle quantità relative di tessuto adiposo e muscolare durante una terapia nutrizionale, una riabilitazione fisica o un programma di allenamento e, infine, alcuni indici di crescita.
Tecnicamente le principali circonferenze misurate con un nastro metrico flessibile sono: addome, vita, fianchi, braccio, avambraccio, polso, coscia e polpaccio.

Secondo l'OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, il BMI è raggruppabile nelle seguenti categorie:

Clicca per ingrandire

Calcolo del BMI